La nostra storia

La famiglia Venerosi Pesciolini e il borgo di Ghizzano

Le origini della Famiglia Venerosi Pesciolini sono molto antiche, il loro primo antenato risale all’epoca Carolingia. Le prime notizie certe sui Venerosi, infatti, risalgono all’anno 830 d.c. che secondo il “Repetti” si insediò a Ghizzano, verso la fine del XIV secolo.

Vite e Olivo:

La produzione di Vino e Olio, furono da subito il cuore delle attività della nostra famiglia, racchiuse nella nostra Tenuta, proprio come oggi. La Cantina e il Frantoio furono costruiti proprio attorno alla torre, edificata dai nostri antenati Venerosi Pesciolini nel 1370. L’antica dimora di campagna oggi è una Villa residenziale e sede della nostra Azienda. Il giardino della Villa è un tipico Giardino all’italiana in stile di ispirazione classico tardo-rinascimentale.

Se vuoi vivere una giornata speciale ed emozionante, vieni a passare alcune ore nella nostra Fattoria, prenota la tua visita con un'esperienza di degustazione, saremo lieti di darti il benvenuto!
Un tour fatto su misura per te: La Villa, il Giardino, i Vigneti e le Cantine, con un gustoso "spuntino o pausa pranzo" in Villa o nella Cantina Storica, con i nostri Vini, Olio e tutti gli ottimi prodotti tipici locali ... il tutto in un'atmosfera davvero magica e naturale!

Ginevra Venerosi Pesciolini entra in azienda nel 1995 proseguendo il lavoro iniziato da suo padre, pochi anni prima. Oggi guida la parte agronomica e commerciale della Tenuta di Ghizzano.
È la seconda delle tre figlie del Conte Pierfrancesco Venerosi Pesciolini, tutte Socie dell’attuale Società Agricola.
Con molto lavoro e passione, Ginevra crea l’attuale e moderna Azienda Agricola BIOLOGICA e BIODINAMICA, confermando lo spirito innovativo che da generazioni contraddistingue la sua famiglia. Seleziona e forma il suo Staff che ancora oggi la segue con dedizione e competenza, sin dai primi anni. Nel 1996 ha creato il Nambrot, divenuto oggi il vino di maggior prestigio, dedicandolo al Cavaliere di Carlo Magno, primo antenato dei Venerosi Pesciolini.

Oggi produciamo circa 80.000 bottiglie l’anno di vini Unici, ognuno nel proprio genere: il Veneroso, il Nambrot, Il Ghizzano Rosso e Il Ghizzano Bianco, oltre ad un ottimo passito, il San Germano e a un preziosissimo Olio Extravergine di Oliva I.G.P.
Dai vecchi impianti di vigneto degli anni ‘70 di 12 ettari, che avevano soltanto 2500 piante/ha, siamo gradualmente arrivati ad avere oggi 18 ettari di vigneto, tutti reimpiantati. Partendo dal 1989 con 4.500 piante/ha, nel 1999 e 2003 con 6.600 piante e poi ancora nel 2010 e nel 2018 con 5.000 piante per ettaro.

… IL “VENEROSO”: IL GRANDE VINO DEL NOSTRO ANTENATO

Pioniere dello sviluppo della Tenuta di Ghizzano, fu nostro padre Pierfrancesco, che con i suoi prodotti ha dato un grande contributo al rinnovamento dell’enologia italiana.
La sfida del Conte Venerosi Pesciolini fu quella di andare in controtendenza. Innamorato delle sue Terre di Pisa, negli anni ’80 cominciò a produrre vini di altissima qualità in un contesto ostile, dove la generalizzata sovrapproduzione di uva portava ad ottenere un vino di bassa reputazione a prezzi irrisori. Investì con coraggio nel vigneto e nella cantina e, con l’aiuto dell’amico Piermario Meletti Cavallari, iniziò una ricerca sulle varietà di Sangiovese autoctone e sperimentò la produzione del Cabernet Sauvignon e del Merlot. Dal suo intenso impegno sul territorio, con l’annata 1985 nacque IL VENEROSO: un vino “serio”, piccole quantità, ma in grado di affrontare alla grande il mercato! Alla sua prima uscita ricevette 2 bicchieri sulla guida del Gambero Rosso! Porta il nome del nostro antenato Veneroso Venerosi, che per primo si dedicò alla viticoltura.

Ultima modifica 25.11.2020 9:40